La Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA)

Cos'è la RSA
Servizi erogati
Capacità ricettiva della nostra RSA
Per accedere alla RSA
Per ulteriori informazioni

Cos'è la RSA
Le residenze sanitarie assistenziali, che vengono identificate con l’acronimo RSA, sono strutture non ospedaliere, ma comunque a impronta sanitaria, che ospitano persone non autosufficienti, che non possono essere assistite in casa e che necessitano di specifiche cure mediche di più specialisti e di una articolata assistenza sanitaria.

Servizi erogati
La nostra Residenza Sanitaria Assistenziale (Rsa)  offre agli ospiti:

  • una sistemazione residenziale con un'impronta il più possibile domestica, organizzata in modo da rispettare il bisogno individuale di riservatezza e di privacy, stimolando al tempo stesso la socializzazione tra gli ospiti;
  • tutti gli interventi medici, infermieristici e riabilitativi necessari a prevenire e curare le malattie croniche e le loro eventuali riacutizzazioni;
  • un’assistenza individualizzata, orientata alla tutela e al miglioramento dei livelli di autonomia, al mantenimento degli interessi personali e alla promozione del benessere.

Capacità ricettiva

Con l'apertura del nuovo reparto, avvenuta nel 2011, la nostra Residenza Sanitaria Assistenziale ha una capacità ricettiva totale di 62 posti letto così ripartiti:al primo piano: 20 posti letto suddivisi in lo stanze a 2 letti tutte con servizi;al secondo piano: 42 posti letto suddivisi in 20 stanze a 2 letti tutte con servizi + 2 stanze a 1 letto con servizi

Per i 62 posti letto complessivi, tutti accreditati con la Regione Lombardia ed a contratto con l'ex ASL DELLA PROVINCIA DI CREMONA, ora ATS VAL PADANA) una parte della retta di degenza è garantita da un contributo giornaliero di ASL e Regione; il restante costo della retta è a carico del paziente.

 

Per accedere alla RSA

Per l'accesso ai posti letto accreditati è stata predisposta una nuova procedura strutturata in 4 fasi.

Fase 1 - Accoglienza Il cittadino richiedente che giunge a maturare l’idea di presentare la richiesta di accesso in RSA, come già oggi in parte succede, si rivolge direttamente nel Punto di Accoglienza a lui più vicino o che viene individuato come più coerente con la tipologia di richiesta che intende fare. 
Sono Punti di Accoglienza:

  • Le diverse strutture RSA dislocate sul territorio distrettuale;
  • I Servizi Sociali comunali, distrettuali e/o di sub ambito;
  • L’ Unità Operativa Cure Territoriali dell’ASST, che svolge anche funzione di service per tutti i Punti di Accoglienza
  • Il Servizio Sociale ospedaliero
  • Le Cure Intermedie Residenziali (C.I.R. ex I.D.R.)

Fasi 2 e 3 - Valutazione Multidimensionale (VMD) e Programma Assistenziale Individualizzato (PAI). Presso l’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVMD)  dell'ASST si realizza la fase di valutazione che consente di giungere alla stesura di un Programma Assistenziale Individualizzato – PAI. Il PAI dovrà contenere la proposta di servizi ritenuta maggiormente rispondente ai bisogni della persona, considerata l’offerta e la disponibilità territoriale di opportunità che possono concorrere anche alla gestione del necessario tempo di attesa rispetto al possibile ricovero in RSA.

Fase 4 - Accesso in RSA In caso di valutazione positiva per inserimento in RSA da parte della UVMD e di sottoscrizione del PAI, la documentazione completa sarà inviata alla RSA prescelta (scelta
primaria e secondarie). La RSA ricevente, sulla base dei i criteri di priorità dichiarati, inserirà il soggetto nella propria lista d’attesa.
In caso di aggravamento/peggioramento delle condizioni sanitarie o sociali il richiedente rivolgerà all’UVMD (direttamente o tramite uno dei punti di accoglienza) una richiesta di nuova valutazione corredata da specifica documentazione sanitaria e/o sociale attestante le condizioni cliniche e socio-familiari che hanno condizionato lo stato di aggravamento.
L’aggiornamento, con la relativa documentazione, verrà trasmesso a tutte le RSA scelte dal richiedente che provvederanno ad aggiornare la propria lista d’attesa.

Informazioni
Per tutti i dettagli sui servizi offerti nella nostra R.S.A. è possibile ottenere informazioni contattando gli uffici della Fondazione tramite Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tramite i numeri telefonici 0363 84020 - 0363 340373
E' possibile poi scaricare da qui  la CARTA DEI SERVIZI DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE, oppure ritirarla direttamente presso i nostri Uffici.


In ottemperanza a quanto previsto espressamente dall’art. 10 comma 4 Legge 8 marzo 2017 n. 24, si comunica che la Fondazione dispone di idonea copertura Assicurativa per la Responsabilità Civile verso Terzi con la compagnia Unipol Sai div. La Previdente Ag. N. 64615 - Via San Lazzaro 59/61 Bergamo.

In base al disposto dell’art.4 comma 3 della Legge 8 marzo 2017 n. 24 la Fondazione comunica che nell’ultimo quinquennio non ha ricevuto richieste di risarcimento danni.

Orari Ufficio Ricoveri/Relazioni con il Pubblico: dal Lunedì al Venerdì dalle 08,30 alle 17,30 ed il Sabato - dalle 08,30 alle 11,30.

Fondazione Ospedale Caimi Vailate - P. Iva 00305030199 - Tel. 0363 84020 - Fax 0363 340373 - caimi@fondazionecaimi.it

Posta Elettronica Certificata: caimi@pec.fondazionecaimi.it

Via Caimi, 21 - 26019 Vailate (CR)